Stud Poker

Stud Poker

Insieme alle sue molte varianti, come il "baseball" e il "follow-the-ace", il 7-card stud è diventato di recente una delle più popolari tra tutte le varianti del poker. Il gioco ha un limite massimo di sette giocatori per turno.

Lo Stud poker è una delle numerose varianti del poker. In questa versione ogni giocatore riceve un mix di carte coperte e scoperte. Le carte coperte sono chiamate “hole”, che è alla base dell’espressione inglese “ace in the hole” (asso nella manica): questa espressione dà l’idea che qualcuno stia nascondendo agli altri giocatori una mano di valore.

Le origini dello Stud poker risalgono alla guerra d’indipendenza americana del 1775, durante la quale comparve per la prima volta il formato stud a 3 carte. La variante a 5 carte comparve almeno 100 anni dopo, durante la Guerra Civile Americana del 1861. Si dovette aspettare altri 100 anni o più per veder comparire anche l’attuale e popolare variante del 7-stud poker.

Il gioco

Lo stud poker inizia con un giro di ante, in cui ogni giocatore piazza la sua puntata iniziale. Il dealer, quindi, smazza due carte coperte a ciascun giocatore, più una terza carta scoperta. La carta scoperta più bassa si chiama “bring-in”: chi la possiede deve fare una piccola puntata obbligatoria. Comunemente a molti altri giochi di carte, in caso di pareggio del bring-in la situazione si risolve osservando i semi nell'ordine picche, cuori, quadri e fiori, le carte di picche quindi rappresentano il valore più alto. Le puntate continuano fino a completare il giro del tavolo.

Ad ogni giocatore viene data una ulteriore carta scoperta, chiamata “quarta strada”. Questa volta il giocatore con la quarta strada più alta è il primo a decidere se puntare o fare check. Se un giocatore ha una coppia esposta, può decidere di fare una big bet, cioè una puntata pari al limite massimo. Se non ci sono coppie esposte, si procede con piccole puntate. Ad ogni giocatore viene quindi data un’altra carta scoperta, la “quinta strada”, e comincia il giro di scommesse il giocatore con la mano più alta. I turni procedono con l’assegnazione di una sesta strada e di una settima strada, quella finale. Tutti i giocatori che sono rimasti in gioco alla fine dell’ultimo giro devono mostrare le carte. Se non sono necessarie ulteriori puntate nell'ultimo round, si fa riferimento alle carte scoperte e vince la posta in gioco la mano col valore più alto. Se ci sono più mani con lo stesso punteggio, le vincite vengono equamente divise.

Variante 7-Card Stud

Una variante popolare del 7-card stud è la “7-card stud hi-lo 8 or better”. Come nell’Omaha 8, in questo gioco ci sono due vincitori – quello con la mano più alta e quello con la più bassa, e la posta in gioco viene divisa tra i due. A volte, un solo fortunato giocatore può vincere sia la mano più alta che quella più bassa vincendo l’intera somma. Come nell’Omaha 8, il giocatore con la mano più bassa non può avere in mano un punteggio di 8 o più.

Vedi anche

Sì! Voglio scoprire i bonus esclusivi, le promozioni e le novità.

SUBSCRIBE